| Home | Chi Siamo | Programma | Abbonamenti | Schede Film | Contatti | Links |

Cerca i film che piu' ti interessano tra quelli proposti. Lascia i campi di ricerca vuoti per un elenco completo.
Titolo Anno Regista Cast
Scheda del film

  

Titolo     LE VERITA'
(La vérité - Francia - Giappone - 2019)

Anno     2019
Regia     Hirokazu Kore'eda
Interpreti     Catherine Deneuve, Juliette Binoche, Ethan Hawke, Clémentine Grenier
Soggetto     -
Sceneggiatura     Hirokazu Kore'eda
Fotografia     Éric Gautier
Costumi     Pascaline Chavanne
Scenografia     Riton Dupire-Clément
Musica     Aleksej Ajgi
Montaggio     Hirokazu Kore'eda
Effetti speciali     -
Durata     106 min
Sito     https://www.youtube.com/watch?v=rXv0s-bfCqY
 Il Film
L'attrice Fabienne Daugeville, in occasione della pubblicazione della sua autobiografia, riceve la visita della figlia Lumir, sceneggiatrice che vive da anni a New York accompagnata dal marito attore Hank e dalla figlia Charlotte.

 Il Regista
Nel 2018 con la regia di "Un affare di famiglia" conquista la Palma d'oro al Festival di Cannes. Ha vinto parecchi premi in vari Festiva come il TFF, Venezia, Mar delle Plata e San Sébastian.

 I Commenti dei critici
(...) il confronto Binoche/Deneuve, già un po' strega come la nonna ha momentiirresistibili, specie nelle battute acide della diva anziana e spregiudicata: sui registi che usano la macchina da presa a mano, sulle serie TV, sulle colleghe di un tempo. Memorabile il momento in cui sul set ruba la scena all'attrice rivale, diventando il perno intorno a cui le azioni ruotano. E ci si chiede, guardandola: tra qualche decina d'anni si potranno ancora fare dei film come questo? Su divi che portano in scena, al solo apparire, la magìa di mezzo secolo di cinema?
(Emiliano Morreale - La Repubblica - ottobre 2019)

Come d'uso nel cinema giapponese, la stagione che fa da cornice alla storia è subito sottolineata: "Le veità" comoncia su un dolce stormir di fronde autunnali per poi inquadrare l'interno-villa dove Catherine Deneuve, interviatata da un soggiogato giornalista, si produce nella parte di Fabienne, celebre diva che, rifiutando di arrendersi all'età, continua a dominare la scena con il suo fascino imperioso, l'impeccabile eleganza,l'egocentrismo e la felpata perfidia. (...) Declinato nella vita e sul set, il conflitto madre-figlia si impone come motivo centrale del film, innestando un confronto a base di sentimenti, confessioni, memorie (...) e forte della luminosa fotografia di Eric Gauthier, gioca elegantemente sulle superfici, dimostrando che esiste "un terrain vague" in cui le strade della levigata letterarietà parigina e del raffinato senso formale nipponico possono fluidamente incontrarsi. E visto che una bugia può celare una verità e viceversa, come capire se la Deneuve, con piglio autoironico e autorevolezza domina lo schermo, stia recitando Fabienne o se stessa?
(Alessandra Levantesi Kezich - La Stampa - ottobre 2019)

 Note
E' il primo lungometraggio del regista nipponico Kore'eda a non essere girato nella sua lingua madre.

  


Il Club 35mm - Tel: +39 348 266.26.96 - Email: info@ilclub35mm.com