| Home | Chi Siamo | Programma | Abbonamenti | Schede Film | Contatti | Links |

Cerca i film che piu' ti interessano tra quelli proposti. Lascia i campi di ricerca vuoti per un elenco completo.
Titolo Anno Regista Cast
Scheda del film

  

Titolo     GLI ANNI PIU' BELLI
(idem - Italia - 2020)

Anno     2020
Regia     Gabriele Muccino
Interpreti     Pierfrancesco Favino, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart, Claudio Santamaria
Soggetto     Gabriele Muccino
Sceneggiatura     Gabriele Muccino, Paolo Costella
Fotografia     Eloi Molí
Costumi     -
Scenografia     Tonino Zera
Musica     Nicola Piovani
Montaggio     Claudio Di Mauro
Effetti speciali     -
Durata     min
 Il Film
La storia di un'amicizia, che dura da quarant'anni, di quattro amici che hanno imparato che le uniche cose che contano davvero sono quelle che "fanno stare bene".

 Il Regista
Dall'esordio come regista nel 1998 con "Ecco fatto" fino ad oggi ha firmato molti film interessanti: "Come te nessuno mai", "L'ultimo bacio", "Quello che so sull'amore", "Padri e figlie", "L'estate addosso", "A casa tutti bene", "Sette anime".

 I Commenti dei critici
Non sarà um vero e proprio remake di "C'eravamo tanto amati", ma ci va molto vicino. Classe 1967, Gabriele Muccino deve aver fatto uno studio attento del capolavoro di Ettore Scola (classe 1931) prima di spostare in avanti l'orolgio del tempo trasferendo l'affresco originario, giocato sul trentennio 1944-74, al periodo che generazionalmente gli appartiene, fra gli anni '80 e l'ingresso nel duemila. Con qualche variante i personaggi sono gli stessi: tre amici - Favino, Stuart, Sanatmaria - che cementano un rapporto fraterno sulle barricate, della resistenza nel caso di "C'eravamo...", della ribellione studentesca nel caso di "Gli anni ...", e di una donna di cuori, Micaela Ramazzotti, che del gruppo diventa elemento di coesione e divisione, insieme (...) "Il futuro è passato e non ce ne siamo neppure accorti", la fulminante battuta scritta da Age e Scarpelli per "C'eravamo tanto amati" condensa bene il senso di entrambi i film. Ma se la commedia amara di Scola, raccontando lo sfaldamento dei destini individuali in rapporto allo sgretolarsi degli ideali politici nell'Italia del boom, assumeva una sottesa, graffiante valenza politica, "Gli anni più belli" in sintonia con un'epoca caratterizzata dal peronalismo e dal pensiero liquido, lascia la storia sullo sfondo puntando sulla sovraecccitata chiave di melò tipica del cinema di Muccino. (...)
(Alessandra Levantesi Kezich - La Repubblica - febbraio 2020)

Il tempo passato e quello che resta, l'amarezza delle delisioni e il conforto dell'amicizia, il tracollo della politica e quel filo sottilissimo di speranza che, nonostante tutto, resta legato agli anni della giovinezza, l'unica fetta di esistenza in cui è ancora lecito credere e scommettere. Nell'affresco del suo ultimo film , 40 anni di vita italiaana, dagli '8' ad oggi, attraverso le vicende di quattro personaggi, Muccino mette a 2fuoco la generazione del dopo, quella arrivata troppo tardi per cambiare il mondo, cresciuta con il complesso di non essere abbastanza eattiva, , abbastanza colta, abbastanza rivoluzionaria. Un generazione che si è arresa sentendosi inferiore ai fratelli maggiori e ai suoi padri". (...) scorre nell'opera di Muccino il fiume dei sentimenti, dei baci appassioanti, delle liti fragorose, delle espliosioni di gioia, dei tradimenti insopportabili: "L'unico grande burattinaio è il tempo". (...) Frutto di tutto quel cinema italiano, da Risi a Fellini, da da Zavattini a Scola "Gli anni più belli ruota intorno al legame che unisce fin dall'adolescenza Giulio, Paolo, Riccardo e Gemma, la ragazza sbandata che i primi due ameranno in fasi diverse: "Il collante delle loro esistenze - dice il regista - sta nel valore dell'amicizia che, anche dopo naufragi e deragliamenti, torna sempre a donare l'impulso per icominciare. (...) Il finale è rassicurante e commocente. Lo volevo più amaro, perché credo che la vita non ti premi mai" (...)
(Fulvia Caprara - La Stampa - gennaio 2020)

 Note
Della colonna sonora fa parte il brano inedito "Gli anni più belli" di Claudio Baglioni.

  


Il Club 35mm - Tel: +39 348 266.26.96 - Email: info@ilclub35mm.com