| Home | Chi Siamo | Programma | Abbonamenti | Schede Film | Contatti | Links |

Cerca i film che piu' ti interessano tra quelli proposti. Lascia i campi di ricerca vuoti per un elenco completo.
Titolo Anno Regista Cast
Scheda del film

  

Titolo     BALLA COI LUPI
(Dance With Volves - U.S.A. - 1990)

Anno     1990
Regia     Kevin Costner
Interpreti     Kevin Costner, Mary Mc Donnell
Soggetto     Michael Blake
Sceneggiatura     Michael Blake
Fotografia     Dean Semler
Costumi     Elsa Zamparelli
Scenografia     Jeffrey Beecroff
Musica     John Berry
Montaggio     Neil Travis
Effetti speciali     -
Durata     3 h 1 min
Sito     https://www.youtube.com/watch?v=CbJVjSenx78
 Il Film
John Dunbar Ŕ un ufficiale nordista disgustato dalla guerra di secessione nonostante ne sia uscito come un involontario eroe. Chiede di venir assegnato al pi¨ lontano avamposto per "poter vedere la frontiera prima che scompaia". Lý troverÓ la compagnia di un lupo e gli ultimi fuochi del mondo degli indiani Sioux.

 Il Regista
Lo scorso anno abbiamo presentato il film ("Fandango") che ha fatto conoscere al pubblico l'attore Kevin Costner, quest'anno con "Balla coi lupi" il film che lo ha reso famoso come attore/regista al grande pubblico. Della sua enorme filmografia ci piace ricordare "Waterword" (1995) e "L'uomo del giorno dopo" ("The Postman" -1997), entrambi non hanno avuto il successo che meritavano.

 I Commenti dei critici
"Balla coi lupi" Ŕ semplice come un cielo stellato (Arena Metropolis - Sere d'Estate 1991)
()

Mortificato al FilmFest di Berlino, trattato con supponenza da molti critici europei, il film si prende adesso la sua rivincita. L'opera prima di Kevin Costner Ŕ assai personale: l'attore l'ha prodotta, interpretata, diretta con grande sicurezza e capacitÓ, ha fatto scrivere al suo amico Michael Blake prima il romanzo, poi la sceneggiatura (...) ha espresso il suo amore per il cinema epico di John Ford e David Lean (...) "Balla coi lupi" resta grandioso, affascinante: per l'analisi della doppia identitÓ e della scelta dell'eroe, per il ritmo calmo e contemplativo della narrazione, per le buone interpretazioni, per la vastitÓ e la bellezza del cielo e del paesaggio e per la fusione tra ntura e personaggi, per l'appartenenza alla tradizione classica del cinema americano, del Cinema-Cinema.
(Lietta Tornabuoni - Panorama - 1991)

Per dare un'idea dell'accoglienza riservata all'epoca da parte di alcuni critici cinematografici citiamo quello che scrisse Tullio Kezich ("Corriere della Sera" - 1991): "(...) Onusto di glorie annunciate all'imminente traguardo degli Oscar, dove si presenta, troppa grazia, con ben 12 Nomination, "Balla coi lupi" Ŕ il finto capolavoro di un noto attore californiano passato anche alla regia, Kevin Costner (...). A distanza di anni sorprende che un critico di grande cultura cinematografica e teatrale, come Kezich, non abbia saputo cogliere il valore di questo film. Anche oggi questa supponenza Ŕ un'abitudine diffusa tra i critici italiani, con pochissime eccezioni.
(Nota di Redazione - giugno 2019)

(...) sorprendente e coraggioso esordio nella regia di Costner, che rivitalizza un genere dimenticato come il Western (...) il film Ŕ interessante non solo per le prese di posizione a favore dei pellerossa e di una vita in armonia con la natura (...) ma soprattutto per la capacitÓ di ridare forza alle immagini, rifiutando molte convenzioni hollywoodiane a favore di un innovativo realismo (...)
(Il Mereghetti - Dizionario dei film)


 Premi
Ben 7 Oscar 1991: miglior film regia, sceneggiatura non originale, montaggio, fotografia, musica e sonoro. Orso d'Argento a Berlino come miglior attore, regista e produttore.

  


Il Club 35mm - Tel: +39 348 266.26.96 - Email: info@ilclub35mm.com