| Home | Chi Siamo | Programma | Abbonamenti | Schede Film | Contatti | Links |

Cerca i film che piu' ti interessano tra quelli proposti. Lascia i campi di ricerca vuoti per un elenco completo.
Titolo Anno Regista Cast
Scheda del film

  

Titolo     MARIA REGINA DI SCOZIA
(Mary Queen of Scots - G.B. - 2018)

Anno     2018
Regia     Josie Rourke
Interpreti     Saoirse Ronan, Margot Robbie, Richard Kant
Soggetto     tratto dalla biografia di John Guy
Sceneggiatura     Beau Willimon
Fotografia     John Mathieson
Costumi     Alexandra Byrne
Scenografia     James Meariefield
Musica     Max Richter
Montaggio     Chris Dickens
Effetti speciali     -
Durata     2h 4min
Sito     https://www.youtube.com/watch?v=3w7kMB9BVIQ
 Il Film
A partire da "Maria di Scozia" del 1936, diretto da John Ford, protagonista Catherine Hepburn, la storia della rivalità fra Maria Stuarda e la cugina Elisabetta ha ispirato tanti film. "Maria regina di Scozia", ovvero: le maschere del potere. Sono quelle sotto le quali le due regine - Maria Stuart e Elisabetta I - nascondono la loro vera natura e che si riveleranno in tutta la loro agghiacciante potenza nel bel finale.

 Il Regista
La regista Josie Rourke è al suo primo film, ma ha una lunga esperienza come regista teatrale. Dal 2012 inoltre è la direttrice artistica del Donmar Warehouse Theatre di Londra.

 I Commenti dei critici
(...) È una questione di donne, parafrasando il titolo del celebre film di Claude Chabrol, quella messa in scena dalla regista teatrale Josie Rourke, in questo "Maria regina di Scozia", tratto dalla biografia scritta da John Guy e adattato per lo schermo dallo sceneggiatore Beau Willimon già autore della serie 'House of Cards' e al cinema di "Le idi di marzo" diretto e interpretato da George Clooney. Uno sceneggiatore, quindi, che di intrighi se ne intende anche se, le trame di 'House of Cards' rispetto a quelle offerte dalla corte inglese del tempo della cosiddetta 'Golden Age', sono quasi da barzelletta. (...) Elisabetta, alla fine, ammetterà di essere stata gelosa della cugina essendo Maria Stuarda bella, madre e regina, in quella che è forse la sequenza più toccante, tutta girata tra quinte di veli che svelano e nascondono il duello verbale tra le due donne che finalmente riescono ad incontrarsi (...)
(Andrea Frambrosi - L'eco di Bergamo - gennaio 2019)

(...) le due rivali avevano una sorta di affinità elettiva, erano donne forti e determinate alle prese con un mondo al maschile: un ambizioso coacervo di nobili, ministri, amanti pronti a congiurare e a indebolirle, magari utilizzando i fuochi della discordia religiosa. Come insegnano Shakespeare e Machiavelli, quel che avviene nelle stanze del potere delle odierne "House of Cards" è niente di fronte a quel che accadeva sotto le volte dei manieri cinquecenteschi (...)
(Alessandra Levantesi Kezich - La Stampa - gennaio 2019)

(...) la decapitazione (per una volta sia consentito lo spoiler) coreografica come una specie di balletto che segna la morte, ma anche il trionfo ideale della protagonista. Saoirse Ronan, molto efficace, somiglia davvero a certi ritratti della regina.
(Emiliano Morreale - La Repubblica - gennaio 2019)

  


Il Club 35mm - Tel: +39 348 266.26.96 - Email: info@ilclub35mm.com