| Home | Chi Siamo | Programma | Abbonamenti | Schede Film | Contatti | Links |

Cerca i film che piu' ti interessano tra quelli proposti. Lascia i campi di ricerca vuoti per un elenco completo.
Titolo Anno Regista Cast
Scheda del film

  

Titolo     IL PREMIO
(idem  - Italia - 2017)

Anno     2017
Regia     Alessandro Gassmann
Interpreti     Gigi Proietti, Alessandro Gassmann, Rocco Papaleo
Soggetto     Massimiliano Bruno, Valter Lupo, Alessandro Gassma
Sceneggiatura     Massimiliano Bruno, Valter Lupo, Alessandro Gassma
Fotografia     Federico Schlatter
Costumi     Sonia Peng
Scenografia     Mariano Tufano
Musica     Maurizio Filardo, Wrongonyou
Montaggio     Consuelo Catucci
Effetti speciali     -
Durata     1 h 45 min
Sito     https://www.youtube.com/watch?v=tV0Dihp6LOc
 Il Film
Uno scrittore è in viaggio verso Stoccolma per ritirare il Premio Nobel. Ad accompagnarlo, in un viaggio pieno di sorprese, ci sono il figlio Oreste, la figlia Lucrezia e altri personaggi, tra tutti si scateneranno impreviste dinamiche che li porterà a conoscersi fuori dagli schemi.

 Il Regista
Alessandro Gassmann è un attore di successo al cinema e a teatro. Ha esordito nel cinema all’età di 17 anni con “Di padre in figlio” insieme al padre Vittorio. Come regista ha all’attivo poche opere come “Razzabastarda” (2015) e “Torn – Strappati”.

 I Commenti dei critici
Un illustre, anziano personaggio che si avvia a ricevere un prestigioso premio alla carriera? Come non pensare a "Il posto delle fragole"? E infatti nel film di Alessandro Gassmann qualcuno cita scherzosamente il capolavoro bergmaniano a proposito dello scrittore Gigi Proietti, che si sta recando a Stoccolma per prendere il Nobel (...) Ma mentre nel "Posto delle fragole" è il vecchio a riconsiderare la vita, nel "Premio" è in gioco l'intreccio dei rapporti e saranno i figli ad aver qualcosa da imparare. Realizzato in chiave di commedia all'italiana con lo sguardo puntato a certo cinema scandinavo, il film ogni tanto scivola sulle proprie ambizioni. Ma gli attori hanno una bella sintonia, un carismatico Proietti fa rimpiangere che il nostro cinema lo abbia usato poco e male; e, seppur indiretto, l'affettuoso omaggio di Alessandro al padre Vittorio irradia calore sull'intera storia.
(Alessandra Levantesi Kezich - La Stampa - dicembre 2017)

futuri spettatori di "Il premio" che avranno la possibilità di ammirarvi un inedito Gigi Proietti. Ovviamente tutti riconoscono notevoli doti di affabulatore e trasformista all'attore, comico, regista, cantante e doppiatore, ma al cinema la sua fortuna è stata limitata, e al di là del mattatore di "Febbre da cavallo" non si tramandano exploit particolari. Scoprirlo alle prese con un personaggio incisivo e raffinato, praticamente il fulcro del secondo film di finzione diretto da Alessandro Gassmann, serve dunque ad accrescere le credenziali di un carisma a volte sottovalutato. In un panorama di nuove commedie ripetitive ed edulcorate, quasi sempre ammiccanti ai mali nazionali secondo parametri conformisti e demagogici, quella del cinquantaduenne figlio del grande Vittorio, sia pure scontando qualche vezzo e qualche debolezza di sceneggiatura, spicca per la sua vena di follia, una sana cattiveria e soprattutto l'ottima consonanza delle recitazioni. (...)
(Valerio Caprara - Il Mattino - dicembre 2017)

 Note
Vittorio Gassmann diceva che avrebbe potuto girare il mondo a ritirare i tanti premi alla carriera, anche se non lo fece mai, suo figlio Alessandro ha tratto spunto da queste parole per scrivere questo film.

  


Il Club 35mm - Tel: +39 348 266.26.96 - Email: info@ilclub35mm.com