| Home | Chi Siamo | Programma | Abbonamenti | Schede Film | Contatti | Links |

Cerca i film che piu' ti interessano tra quelli proposti. Lascia i campi di ricerca vuoti per un elenco completo.
Titolo Anno Regista Cast
Scheda del film

  

Titolo     RACHEL
(idem  - U.S.A. - G.B.  - 2017)

Anno     2017
Regia     Roger Michell
Interpreti     Rachel Weisz, Sam Claflin, Holliday Grainger
Soggetto     tratto dal romanzo 'Mia cugina Rachele'
Sceneggiatura     Roger Michell
Fotografia     Mike Eley
Costumi     Dinah Collin
Scenografia     Barbara Herman-Skelding
Musica     Rael Jones
Montaggio     Kristina Hetherington
Effetti speciali     -
Durata     1 h 46 min
Sito     https://www.youtube.com/watch?v=-VjPvT5yxwA
 Il Film
Tratto dal romanzo di Daphne Du Maurier, è la storia di una donna tra amore e interessi, giocata tutta sull’ambiguità.

 Il Regista
Michell è nato in Sudafrica, da giovanissimo in Inghilterra lavora come assistente alla regia di autori come John Osborne e Samuel Beckett. Dopo queste importanti esperienze di teatro dirige al cinema “Persuasione” (1995), si affermerà come regista con “Notting Hill” (1999) che incasserà in tutto il mondo 360 milioni di dollari.

 I Commenti dei critici
Dalla scrittrice Du Maurier che Hitchcock adattò con "Rebecca - La prima moglie" (1940) arriva l'ultima prova strepitosa di Rachel (che coincidenza) Weisz. Rispetto a "Mia cugina Rachele" (1952) con Olivia de Havilland, la Rachel di Michell è più ironica, sensuale e intrigante. (...) Bellissima la Cornovaglia di inizio '800 e superlativi gli attori. Non solo il premio Oscar Weisz (scoperta dal Bertolucci di "Io ballo da sola") ma che classe anche Sam Claflin misogino in balia dei primi impulsi sessuali. Bravo anche Favino nei panni di un misterioso italiano.
(Francesco Alò - Il Messaggero - marzo 2018)

Roger Michell, regista inglese di adozione noto soprattutto per "Notting Hill", ha esordito nel 1995 con "Persuasione", tratto da Jane Austen, e torna al film in costume: "Rachel" è basato sul romanzo 'My cousin Rachel' di Daphne du Maurier ('Rebecca la prima moglie', 'Gli uccelli'), scritto nel 1951 e già adattato l'anno successivo per Olivia de Havilland e Richard Burton. È il ritratto di una donna indipendente nell'Inghilterra rurale previttoriana: le complessità di questo intenso personaggio femminile, in un contesto in cui questioni di eredità, di rango e di ruolo erano cruciali per la società inglese dell'epoca, non riescono ad essere altrettanto cruciali nella pur fedele sceneggiatura scritta dello stesso Michell. Il regista riesce a mantenere fino alla fine il dubbio sollevato da Philip (Sam Claflin): Rachel è colpevole? (...)
(Chiara Barbo - Vivivlcinema - gennaio 2018)

 Note
"Mia cugina Rachele", ora il remake del romanzo di Daphne Du Maurier del 1951, occasione di due belle prove di felina ambiguità, prima Olivia de Havilland oggi Rachel Weisz.

  


Il Club 35mm - Tel: +39 348 266.26.96 - Email: info@ilclub35mm.com