| Home | Chi Siamo | Programma | Abbonamenti | Schede Film | Contatti | Links |

Cerca i film che piu' ti interessano tra quelli proposti. Lascia i campi di ricerca vuoti per un elenco completo.
Titolo Anno Regista Cast
Scheda del film

  

Titolo     RITORNO IN BORGOGNA
(Ce qui nous lie - Francia - 2017)

Anno     2017
Regia     Cédric Klapisch
Interpreti     Pio Marmaï, Ana Girardot, Maria Valverde
Soggetto     Cédric Klapisch, Santiago Amigorena
Sceneggiatura     Cédric Klapisch, Santiago Amigorena
Fotografia     Alexis Kavyrchine
Costumi     Anne Schotte
Scenografia     Marie Cheminal
Musica     Loïc Dury, Christophe Minck
Montaggio     Anne-Sophie Bion
Effetti speciali     -
Durata     1 h 53 min
Sito     https://www.youtube.com/watch?v=n3ZERtSj3gU
 Il Film
La malattia terminale di un padre fa si che i suoi tre figli si ritrovino nella vecchia tenuta agricola di famiglia a discutere su quale dovrà essere il futuro dell’attività. L’amore per la viticoltura sarà l’occasione per ricostruire vecchi legami.

 Il Regista
Cédric Klapisch è conosciuto soprattutto per aver scritto e diretto “L'appartamento spagnolo” (2002). Dopo il liceo tentò di entrare all’Idhec, la scuola di cinema più prestigiosa di Francia che lo respinse due volte “per un troppo pronunciato gusto per il cinema dell’epoca”. Poi però riuscirà a conseguire la laurea con una tesi sul “non-sense al cinema” . Il 1996 segna il suo primo successo commerciale con “Ognuno cerca il suo gatto”, originale ritratto della multietnica popolazione del quartiere parigino di Bastille.

 I Commenti dei critici
(...) in questo film di Cédric Klapisch che lasciando le tre metropoli del suo "Appartamento spagnolo", si pone al calore di una sauna di ricordi alcolici, sposando la causa quasi cecoviana di tre fratelli che ereditano una grande vigna. Uno di loro torna dall'Australia, insicuro su tutto, e ognuno va in altalena sul tempo con l'incubo di tassa di successione e la vendemmia alle porte: i ragazzi che cominciano per J (Juliette, Jérémie e Jean, il bravissimo Pio Marmaï che vale il film) si aggirano tra cantine e calici senza perdere il bon ton molto francese, di un classico racconto familiare innaffiato da annate di bianco e rosso di Mersault. Là in Borgogna, corso per viticoltori, tripudio di colori di natura (...)
(Maurizio Porro - Corriere della Sera - ottobre 2017)

Cedric Klapisch, autore una quindicina di anni fa del brillante e fortunato "L'appartamento spagnolo" (diventò il manifesto della generazione Erasmus), racconta in "Ritorno in Borgogna" di Jean che dopo anni di fuga e di un'altra vita costruita altrove fa ritorno presso la tenuta vinicola di famiglia, nel momento in cui il padre padrone amato odiato sta per morire. Ritrova sorella e fratello, con loro affronta entusiasmi e ostacoli di cui l'eredità materiale e morale li ha caricati, ma sempre in bilico tra il richiamo delle radici - aspramente rifiutate - e quanto ha realizzato lontano da esse (...) mancano, soprattutto nel farci percepire l'intreccio tra sentimenti che legano i tre fratelli e l'amore fisico per la loro terra e il loro prodotto) (...)
(Paolo D'Agostini - La Repubblica - ottobre 2017)

 Note
Lo spunto di questo film è autobiografico, nasce dalla cultura del vino inculcatagli dal padre.

  


Il Club 35mm - Tel: +39 348 266.26.96 - Email: info@ilclub35mm.com