| Home | Chi Siamo | Programma | Abbonamenti | Schede Film | Contatti | Links |

Cerca i film che piu' ti interessano tra quelli proposti. Lascia i campi di ricerca vuoti per un elenco completo.
Titolo Anno Regista Cast
Scheda del film

  

Titolo     PARIGI PUÒ ATTENDERE
(Paris Can Wait  - U.S.A. - 2016)

Anno     2016
Regia     Eleanor Coppola
Interpreti     Diane Lane, Arnaud Viard, Alec Baldwin
Soggetto     Eleanor Coppola
Sceneggiatura     Eleanor Coppola
Fotografia     Crystel Fournier
Costumi     Milena Canonero
Scenografia     Anne Seibel
Musica     Laura Karpman
Montaggio     Glen Scantlebury
Effetti speciali     -
Durata     1h 32min
Sito     https://www.youtube.com/watch?v=ik61GNxAqP8
 Il Film
Quello che avrebbe dovuto essere un viaggio di sette ore da Cannes a Parigi si trasforma in un'avventura, lunga due giorni e piena di deviazioni che porteranno Anne in luoghi pittoreschi e ad assaggiare buon cibo e vino. Tra umorismo, perle di saggezza e romanticismo, i sensi di Anne si risveglieranno dandole una nuova voglia di vivere.

 Il Regista
Moglie del famoso Francis Ford Coppola è alla sua terza regia dopo lo straordinario documentario su “Apocalypse Now” intitolato "Hearts of Darkness: A Filmmaker's Apocalypse" (1991) presentato al Festival di Cannes e "Coda: Thirty Years After" (2007).

 I Commenti dei critici
Deliziosa commedia diretta dall'ottantenne Eleanor Coppola, moglie di Francis e mamma di Sofia. Cannes fine Festival, il produttore Alec Baldwin, dopo aver trascurato la moglie Diane Lane durante tutto il soggiorno, scappa a Budapest dove lo attende un nuovo accordo e lascia un po' incautamente nelle mani del socio francese Arnaud Viard il compito di accompagnarla a Parigi (...) la signora americana - dotata di gusto e garbo da vendere - prima è impaziente ma poi si lascia irretire in questo inatteso corso accelerato di educazione al buon vivere. Sotto la patina del gaudente lui e di donna serenamente equilibrata lei, ciascuno dei due ha sepolto ma non dimenticato un'esperienza di dolore profondo. (...) Diane Lane è stata musa e icona del cinema anni Ottanta, in particolare proprio sotto la direzione di F.F. Coppola in 'I ragazzi della 56ma strada', 'Rusty il selvaggio' e 'Cotton Club'.
(Paolo D'Agostini - La Repubblica - giugno 2017)

Gli ingredienti sono semplici, ma stavolta quello che conta sta fuori dello schermo. Nei nomi, nei cognomi, nei riferimenti, per nulla casuali, alla realtà di una coppia famosa. Quella formata dal regista Francis Ford Coppola e dalla moglie Eleanor che, per raccontare una vicenda basata su riferimenti autobiografici, ha deciso di esordire dietro la macchina da presa. (...) A Lane (...) tocca la parte del leone. Interprete di ben quattro film di Coppola (...) mette a disposizione dell'autrice il suo fascino elegante da signora arguta. (...) Il finale, con Lane che sorride pensosa guardando in macchina, contiene tutto il senso di un film-confessione che piacerà alle donne.
(Fulvia Caprara - La Stampa - giugno 2017)

Tenero frammento autobiografico di Eleonor Coppola, alias 'signora Francis Ford', 'Parigi può attendere' è una delicata commedia/road movie formato minimal fra alcuni 'topoi' di arte/cultura/enogastronomia francesi che riverberano la personalità della regista, visual designer nella vita, ma finora nascosta fra le ombre dagli ingombranti nomi di consorte e figlia. (...)
(Anna Maria Pasetti - Il Fatto Quotidiano - giugno 2017)

 Note
Eleanor Coppola, oggi ottantenne, ha probabilmente introdotto nel film alcuni elementi autobiografici.

  


Il Club 35mm - Tel: +39 348 266.26.96 - Email: info@ilclub35mm.com