| Home | Chi Siamo | Programma | Abbonamenti | Schede Film | Contatti | Links |

Cerca i film che piu' ti interessano tra quelli proposti. Lascia i campi di ricerca vuoti per un elenco completo.
Titolo Anno Regista Cast
Scheda del film

  

Titolo     LA DONNA CHE VISSE DUE VOLTE
(Vertigo - U.S.A. - 1958)

Anno     1958
Regia     Alfred Hitchcock
Interpreti     James Stewart, Kim Novak, Barbara Bel Geddes, Alfred Hitchcock,
Soggetto     Pierre Boileau - Thomas Narcejac (romanzo)
Sceneggiatura     Alec Coppel, Samuel Taylor
Fotografia     Robert Burks
Costumi     Edith Head
Scenografia     Hal Pereira, Henry Bumstead
Musica     Bernard Herrmann
Montaggio     George Tomasini
Effetti speciali     -
Durata     2h 8min
Sito     https://www.youtube.com/watch?v=Z5jvQwwHQNY
 Il Film
Il tema del doppio sottolineato ripetutamente nelle immagini del film, negli specchi presenti in molte sequenze. Con questo film Hitchcock ha forse costruito il suo più grande capolavoro.

 Il Regista
Sir Alfred Joseph Hitchcock è stato un regista britannico naturalizzato statunitense. È considerato una delle personalità più importanti della storia del cinema. Lo spartiacque nella carriera di Hitchcock è rappresentato dal suo trasferimento da Londra a Hollywood, avvenuto nel 1940. In base a questa data, gli studiosi suddividono la sua produzione in due grandi periodi: il periodo inglese, che va dal 1925 al 1940, e il periodo americano, che va dal 1940 al 1976, durante il quale ha diretto trenta film, fra i quali si citano capolavori come: “Rebecca - La prima moglie” (1940), “Notorious - L'amante perduta” (1946), “Nodo alla gola” (1948), “Il delitto perfetto” (1954), “La finestra sul cortile” (1954), “L'uomo che sapeva troppo” (1956), “La donna che visse due volte” (1958), “Psyco” (1960).

 I Commenti dei critici
Il "miglior film di tutti i tempi" per la rivista Sight and Sound che, per conto del British Film Institute, nel 2012 tolse il primato a 'Quarto Potere' di Orson Welles, detenuto sin dal 1962. Il capolavoro del maestro del brivido (liberamente tratto dal romanzo 'D'entre les morts' - 1954 - degli scrittori francesi Pierre Louis Boileau e Thomas Narcejac), a differenza delle altre opere di Hitchcock, rappresenta la descrizione coinvolgente di una ossessione d'amore che diventa patologia psichiatrica. (...) Protagonista femminile è Kim Novak che, nel ruolo di Judy Barton, incarna l'archetipo hitchcockiano della bionda inafferrabile, in un film all'avanguardia per il suo tempo anche per le innovazioni della fotografia. (...) . La performance dei protagonisti è perfetta (anche se Hitchcock non sopportava Kim Novak e non perdeva occasione per parlare male di lei): la coppia rende il film ricco di quell'erotismo, spesso sotteso in altre pellicole del regista, ma qui giocato con grande maestria.
(Dina D'Isa - Il Tempo - ottobre 2013)

Il film non ha intenti artistici, ma tiene avvinto lo spettatore con un racconto strano ed emozionante. L'interesse del lavoro è dovuto soprattutto all'ottima regia che ha saputo creare un'atmosfera densa di mistero, curare tutte le sfumature, dosare sapientemente la 'suspense'. Impegnata ed attenta la recitazione, ottimi il colore e la fotografia.
(Segnalazioni Cinematografiche - vol. 45 - 1959)

 Note
- E' stato restaurato nel 1996, con una spesa di un milione di dollari. - Il titolo originale del film doveva essere From Among the Dead, traduzione letterale del titolo del romanzo "D'entre les morts" scritto nel 1954 da Pierre Boileau e Thomas Narcejac - "In Misterioso omicidio a Manhattan" di Woody Allen si vede passare un autobus pubblico che pubblicizza proprio il film "Vertigo".

  


Il Club 35mm - Tel: +39 348 266.26.96 - Email: info@ilclub35mm.com